CalabriaInforma

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Ci sono dei frangenti così dolorosi durante il corso dell'esistenza, che non di rado desidereremmo scomparire.Sono momenti in cui il dolore sembra abbia più potenza e foga dello stesso cuore che tamburella in petto.

Leggi tutto...

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

ll linguista Noam Chomsky ha elaborato la lista delle “10 Strategie della Manipolazione” attraverso i mass media.

1 - La strategia della distrazione. L’elemento principale del controllo sociale è la strategia della distrazione che consiste nel distogliere l’

Leggi tutto...

Leggi tutto...

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Non mi ritengo arrendevole e refrattaria, e neppure inaridita sentimentalmente parlando, però sì, sono disillusa. Il punto è che sono giunta alla conclusione che determinati concetti (per quando concerne la mia vita, perlomeno) non hanno più ragion d'essere o sono stati estinti ed aboliti.

Leggi tutto...

Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva

Di Chiara Nirta.

"Perché? Penso ad un giorno d'incantesimo e delle giostre d'ore troppo uguali mi ripago. Traboccherà la forza che mi turgeva, incosciente mago, da grande tempo. Ora m'affaccerò, subisserò alte case, spogli viali.

Leggi tutto...

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Quella sera Giorgia era molto triste, il cielo sovrastante il suo capo s'era rabbuiato e tirava un fottuto freddo cane, le raffiche di vento le scompigliavano i capelli e conducevano il suo umore ancora più a picco.

Leggi tutto...

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Quella sera Giorgia era molto triste, il cielo sovrastante il suo capo s'era rabbuiato e tirava un fottuto freddo cane, le raffiche di vento le scompigliavano i capelli e conducevano il suo umore ancora più a picco. Adesso il malumore le rasentava le suole. Rabbrividì nella felpa e risolse che fosse il caso di avviarsi verso casa. Così fu. Cinque scalini la dividevano da casa e dal divano, in un batter d'occhio fu dentro e sprofondò nel comodo tessuto. Fu così che immediatamente, senza intuire per quale strana concatenazione, le baluginò in mente che si sentiva vuota, annichilita, s

Leggi tutto...

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Il vento che spirava irruentemente sull'altopiano fece rabbrividire Marzia nella felpa a righe zigzagate, di due taglie più grande. Marzia aveva un viso emaciato e stanco quell'uggiosa mattina di maggio.

Leggi tutto...

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

L'ho sentito arrivare come arriva fulmineamente un uragano. Senza preavviso, subitamente mi gambizza, una mannaia incuneata nell'epiglottide mi affetta il respiro, lo amputa, un'ispirazione superficiale che non ossigena ma si minimizza

Leggi tutto...

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Aveva le ghiandole linfatiche irrobustite tanto quanto le vene che gli si erano ispessite, causa: irrorazione  sanguigna copiosa  e recalcitrante. "E' che noi siamo esenti da definizione, perché abbiamo scelto di vivere in sprazzi latenti. Forse abbiamo ragion d'essere soltanto nell'indefinibile esoneramento della categorizzazione. Non vi è nulla di t

Leggi tutto...

Leggi tutto...

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Alice lo intravide con un'occhiata repentina. Nonostante avesse la vista impedita da un crocchio di gente innanzi a lei riusciva ugualmente a riconoscerlo, l'andatura di Giorgio era inconfondibile. Passi repentini e poco distanziati, svelto come se dovesse proseguire a ritmo d'onde, e calpesticcio simile allo sciabordio delle stesse.

Leggi tutto...