Stampa
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il sesso aveva perso la sua magia nel secolo della tecnologia. Dall'Amore si era passati a sesso, dal sesso a un semplice meccanicismo, erano pochi quelli che nel secolo dell'incomunicabilità sapevano ancora amarsi come i satiri, come le concubine, come le dame del mondo antico.

 

La passione aveva finito per disintegrarsi dietro all'abitudine di collezionare avventure, oppure era rimasta sacrificata nei paesi retrogradi incarognendosi e divenendo frustrazione e paura di se stessi, delle proprie emozioni. Nessuno più si ricordava che fare l'Amore era il bisogno fisiologico di due corpi per dirsi 'ciao', nessuno si ricordava che fare l'Amore era costruirsi nello stesso sudore, nessuno si ricordava che fare l'Amore significava essere complici di un brivido irripetibile tra due esistenze, uno sfiorarsi di anime, uno scoppio di follia sincronico senza vergogna e pudore, senza limiti e inibizioni... nessuno se lo ricordava, era più importante fingersi qualcun altro nei social network o criticare chi s'amava per davvero.