Stampa

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Riceviamo e Pubblichiamo

Prossimi all'avvio dell'anno scolastico eccoci giunti all'ennesima puntata della tragicomica farsa chiamata Modello R(P)eggio. Ai tanti genitori che in queste settimane si stanno recando in libreria per l'acquisto dei libri di testo per i figli, è piovuta in testa l'ennesima tegola che ancora una volta incide pesantemente sui martoriati bilanci familiari, già portati all'osso dalle politiche economiche del governo.

 

Un avviso campeggia in molte librerie della città recitando chiaramente che per l'anno scolastico 2012-2013 i testi della scuola primaria saranno venduti solo su prenotazione e a pagamento. Dovranno dunque pagare, e pagare salato, anche le famiglie che beneficiano delle cedole comunali riservate agli studenti delle scuole elementari, medie e superiori che godono di tale agevolazione in conformità a quanto sancisce la legge.

I librai purtroppo non possono più anticipare le somme necessarie per l'acquisto dei libri poichè sono in attesa del pagamento di centinaia di migliaia di euro relativi alle cedole comunali dello scorso anno scolastico. Il tutto a fronte di un protocollo d'intesa stipulato in pompa magna tra Comune e librai un anno fa in cui il comune rassicurava famiglie, librai e agenti editoriali. Dodici mesi dopo quel documento, ci si ritrova nell'identica situazione di stallo, con le famiglie già provate da salassi targati Monti, costrette a far fronte a nuove importanti spese. Nel manifestare la nostra solidarietà a tutte le famiglie coinvolte in questo drammatico disagio, Sinistra Ecologia Libertà chiede al Sindaco Arena come intende provvedere al fine di garantire il diritto allo studio degli studenti reggini, così come sancito anche dalla nostra Costituzione e prontamente di impegnarsi e prodigarsi al fine di mantenere fede al protocollo d’intesa stipulato con i librai.

 

Francesco Imbalzano

Coordinamento provinciale

Sinistra Ecologia Libertà