CalabriaInforma
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Gentile dottore, continuo a leggere sulla stampa articoli nei quali sono oggetto sistematico di attacchi che francamente trovo un po’ sopra le righe. A maggio ci siamo sentiti telefonicamente e ho esposto la situazione: l’uscita di un bando per un accordo quadro relativo alla progettazione di tutti gli interventi stradali di interesse regionale, tra i quali la strada del santuario di Polsi.

Il bando era previsto che sarebbe stato completato dal dipartimento il 5 giugno. Il dipartimento che materialmente predispone il bando e ne cura la successiva pubblicazione ha avuto ritardi nel completare il lavoro (potrei dettagliarle tutte le ragioni, legate alla necessità di lavorare in modo imprevisto su altro, in condizioni di emergenza, ma non credo che sia necessario). Ho avuto modo successivamente di incontrare il sindaco in presenza anche di Carlo Tansi, assieme al dirigente regionale responsabile del bando. E’ stato chiarito che il bando riguarda la progettazione di tutte le strade di interesse regionale (sono sei interventi), spiegato che il bando è suddiviso in lotti, per cui gli interessati possono partecipare anche solo alla progettazione di uno o più interventi e che il bando sarebbe stato completato ragionevolmente entro la fine di luglio, ma che per evitare polemiche su date comunicate e non rispettate fedelmente la data proposta era da considerare indicativa. L’8 agosto il dipartimento ha chiuso il bando e ne ha avviato la pubblicazione sulla gazzetta ufficiale e su una serie di organi di stampa per assicurare la massima diffusione. Sono a conoscenza della data di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del bando. Tale data sarà comunicata dal Presidente in occasione della sua prossima visita a Polsi, per cui non voglio anticipare nulla al riguardo (posso dirle solo che l’attesa è quasi terminata….). Il bando prevede la progettazione della strada di Polsi per un importo di 20 milioni. La progettazione parte dalla proposta di intervento presentata dal sindaco nel corso dell’incontro di Luglio. I tempi per il completamento delle fasi progettuali sono contingentati. Questa forma di accordo quadro riteniamo sia la migliore possibile, per assicurare la massima qualità nella progettazione visti i requisiti richiesti ai partecipanti. Soprattutto, novità in assoluto, si azzerano i contenziosi. Il risultato finale sarà che nonostante il ritardo di due mesi, pensiamo di aver fatto un passo molto importante e di questo ci si renderà conto nei prossimi mesi, quando si vedranno i frutti di questo lavoro. Dopo decenni di oblio su Polsi. Spero di aver chiarito un po’ la questione. In caso di ulteriori approfondimenti o dettagli non esiti a contattarmi anche stesso mezzo. Cordiali saluti. Roberto Musmanno