Stampa
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Aula internaIl Prefetto di Reggio Calabria, Michele di Bari, ha deciso di affrontare nell’immediato la mancata apertura del plesso della Scuola primaria “Perri” di Careri e del plesso della scuola primaria di Canolo Melia.

Stamani, infatti, presso il Palazzo del Governo di Reggio si è tenuto un’incontro alla presenza del Sindaco di Careri, dei componenti della Commissione straordinaria di Canolo, del Dirigente Scolastico dell’Istituto comprensivo “E. Terrana” di Ardore Benestare Careri Ciminà, dei Rappresentanti del Garante regionale per l’infanzia e dell’ Ufficio scolastico regionale, nonchè di una delegazione dei genitori che a Careri avevano inscenato una protesta lo scorso 17 settembre.

Nel corso della riunione le due questioni sul tavolo sono state approfondite al fine di trovare una soluzione idonea e percorribile.

Per Careri il Sindaco interesserà la Regione Calabria per consentire la riattivazione del plesso in argomento da parte della Dirigente scolastica.

Nelle more della riorganizzazione dell’attività didattica a Careri, il Sindaco si adopererà per attivare il trasporto con scuolabus dei bimbi da Careri a Natile nuovo.

Per Canolo il problema è di pronta soluzione atteso che la Regione Calabria nella delibera n. 341 del 30 luglio 2018 ha già inserito la scuola di Canolo Melia in quelle da riattivare e, pertanto, il Dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo di Gerace “Cinque martiri di Gerace” in cui ricade Canolo, ha la facoltà di riorganizzare in tempi rapidi la riapertura del predetto Istituto scolastico. Soddisfazione per la conclusione positiva dell’incontro è stata espressa dai presenti.