CalabriaInforma
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

ROSSANO (02 SETTEMBRE 2013) - Il Presidente della Commissione Giustizia del Senato, Francesco Nitto Palma, ha telefonato, nella mattinata di oggi (lunedì 2 settembre), al Senatore del Pdl, Antonio Gentile, informando lo stesso che, nell'ambito dei decreti attuativi di razionalizzazione degli uffici giudiziaria, il tribunale di Rossano manterrà la sua funzione e non sarà soppresso.

"Si conclude, così, una lunga battaglia politica e parlamentare che ci ha visti in prima persona protagonisti di questa vicenda – ha dichiarato Gentile - grazie alle sollecitazioni e all'impegno del Sindaco di Rossano, dell'Ordine degli Avvocati, dei Magistrati, dell'on. Geppino Caputo, consigliere regionale del circondario. Devo ringraziare Nitto Palma per la consueta sensibilità e disponibilità con la quale affronta i problemi della Calabria. Questa vittoria - ha poi aggiunto Gentile - va ascritta all'impegno di tutte le forze politiche regionali, in primis al presidente Scopelliti e al presidente Talarico, a riprova di come la Calabria possa raggiungere risultati importanti, su temi di interesse comune. Il nostro impegno è stato continuo e indefesso - ha concluso Gentile - nella consapevolezza che una zona a cosi alta densità criminale non potesse essere privata di un presidio strategico indispensabile." Una notizia, quella del Presidente della Commissione Giustizia del Senato, che, ad ogni modo, ha riaperto un filo di speranza in cui, molto probabilmente, il Palazzo di Giustizia rossanese non sarà trasferito a Castrovillari.

ANTONIO LE FOSSE

REPORTER INDIPENDENTE