Stampa
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


E’ la prima volta che faccio l’intervista ad un assessore,mi reco nello studio di Sergio Delfino,lui mi aspetta sulla porta,perché sapeva del mio arrivo,in modo cavalleresco mi invita a prendere un caffè,ma io rifiuto,ne ho già presi troppi oggi.

Mi fa strada nel suo studio,si siede dietro la sua scrivania ,alle sue spalle la  parete rossa è coperta da un grande quadro con disegnato un delfino,il suo animale portafortuna (guarda caso). Sulla scrivania un fermacarte a forma di delfino,e la sua suoneria per i messaggi ,riproduce il verso di un animale…Quale???il delfino naturalmente!!!! Tutto questo mi fa pensare a quanto è orgoglioso del suo nome ,e ne ha tutte le ragioni,nipote di massaru Peppi e figlio di una delle penne più amate dalla Calabria.  Iniziamo :

E’ la prima volta che il nostro giornale la intervista,quindi mi corre una domanda d’obbligo,cosa ti ha spinto a candidarti?

Io sono un tipo molto critico,mi piace dire la mia,e mi sono messo in gioco per riuscire a fare qualcosa di concreto,non solo critica,altrimenti sarei rimasto un “chiacchierone”.

Come mai ha scelto l’assessorato all’Ambiente,che da qualche anno è considerato l’assessorato più “difficile”?

Penso di essere la persona giusta,anche perché ho esperienza in questo settore avendo io lavorato per circa 10 anni con un’azienda del Nord che si occupa di rifiuti

Dopo l’emergenza estiva sembra di essersi avventurati in una strada senza ritorno. Perché?che cos’è successo?

Tutto ha inizio il 27 Marzo scorso quando venne chiusa la discarica di Casignana. Da quella data i nostri compattatori,rimbalzano da Reggio Calabria a Pianopoli a Siderno per scaricare. C’è anche da dire che Siderno non è una vera e propria discarica,ma solo un sito di trattamento di rifiuti. Per non parlare delle spese che affronta l’ente per lo scarico,si parla di 1600/1800 euro al giorno pari 500 mila euro annui.

Questa ormai è storia,qualche tempo fa ha dichiarato che l’emergenza è  risolta,ma da giorni il paese è pieno di immondizia non raccolta,specialmente nelle periferia ,si vedono vere e proprie discariche a cielo aperto,perché?

I problemi recenti,sono iniziati in concomitanza dello sciopero del carburante,che non permetteva di andare lontano a scaricare,contestualmente Siderno era satura,e non permetteva di svuotare i compattatori. Finito lo sciopero del carburante,dal 18 Febbraio,tutti e tre i compattatori si sono guastati,a catena,due hanno fuso il motore,per infiltrazioni d’acqua nello stesso,lo strano guasto mi ha fatto pensare che fosse meglio denunciare tutto alle autorità competenti e così ho fatto. Del terzo si è letteralmente spaccata la pala compattatrice . Il paese è sporco e non è possibile andare avanti,questo è un dato oggettivo, nessuno lo mette in discussione.

Che lei ,Assessore all’ambiente, dica che il paese è sporco, è tutto dire. Ci dica, piuttosto, che soluzioni ha trovato?

In quattro giorni il paese sarà pulito,una ditta esterna pulirà tutto il paese da oggi,i lavori sono partiti da cda Rosa e finiranno in C.da Bricà. Comunque sono soluzioni temporanee,in giunta si discute sull’acquisto di un autocompattatore nuovo,perché quelli in uso sono,oltre che obsoleti, provati dall’usura di cinque anni di Multiservices. Altro problema che stiamo affrontando è quello di portare almeno una parte degli operai da part-time a full time.

In tante occasioni ha parlato di un’isola ecologica a che punto sono i lavori?

L’area è stata bonificata,la regione ha stanziato 90 mila euro per il completamento dell’opera. Oltre ad essere un modo per dare lavoro,è nata aanche come modalità di guadagno(e non di spesa) sui rifiuti.

Perché?

Perché il comune di Bovalino  si sta consorziando con altri comuni limitrofi,per la raccolta differenziata. I rifiuti differenziati verranno compattati nell’isola ecologica di Bovalino,gli stessi verranno comprati dal CONAI(COnsorzio NAzionale per gli Imballaggi) ,e poi riciclati dallo stesso chiudendo il ciclo dei rifiuti. Il tutto avverrà sotto l’occhio vigile della Provincia che,della differenziata, ne ha fatto un  baluardo.

Tempo addietro,con l’amministrazione Zappavigna,esisteva un servizio di raccolta degli ingombranti a domicilio,esiste ancora?

Si verrà attivato a breve,a tal proposito,abbiamo stipulato  una convenzione con una ditta del Nord, che viene gratuitamente a prelevare le gomme usurate,che sono scarto dei gommisti.

Che aria tira nella maggioranza?

Mi ha molto colpito l’uscita di Maesano,mi trovavo bene a lavorare con lui,eravamo in sintonia,avevo e ho molta stima di lui sia come uomo che come politico. Adesso abbiamo ripreso con due nuovi assessori che si sono dimostrati all’altezza della situazione,e che sapranno lavorare bene.

Abbiamo iniziato l’intervista chiedendoti cosa ti ha spinto a candidarti,ora finiamo chiedendoti cosa ti spinge a continuare?

Non mi piace lasciare le cose a metà,e poi  voglio creare qualcosa anche per mio figlio,non so se sono solo un sognatore,ma per me qualche soluzione ci sarà per l’emergenza rifiuti. Ho messo il massimo impegno in estate,ma adesso l’obbiettivo da qui ad una settimana è di pulire il paese!!!