CalabriaInforma

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

conte 696x472Il dietrofront arriva da parte del premier Giuseppe Conte durante la conferenza stampa di questo pomeriggio alle 15 tra la governatrice, Jole Santelli, il prefetto di Catanzaro, i Dipartimenti regionali Tutela della salute e la Protezione civile.

Giuseppe Conte ha chiesto di sospendere l’ordinanza, in fase di stesura definitiva, predisposta questa mattina dalla giunta regionale calabrese contenente alcune misure per far fronte all’emergenza coronavirus. Era prevista la chiusura di scuole e università. Vietate anche le manifestazioni pubbliche su tutto il territorio regionale. Ad oggi non ci sono casi positivi al test del coronavirus nel territorio regionale ma solo un paziente sotto osservazione a Reggio Calabria.

Comunque, a prescindere dalla decisione di Conte, i sindaci di 4 Comuni calabresi hanno provveduto, con propria ordinanza, a chiudere le scuole nei rispettivi territori di competenza. La decisione rientra nei sistemi di gestione e prevenzione legato all’emergenza per la diffusione del Coronavirus. Scuole chiuse, quindi, a partire da domani nei Comuni di Nocera Terinese, in provincia di Catanzaro, Belvedere Marittimo ,Fuscaldo nel Cosentino e Grotteria, in procincia di Reggio Calabria.  A Nocera Terinese, il sindaco Antonio Albi ha disposto la chiusura delle scuole e il divieto di ogni tipo di manifestazione pubblica “preso atto dell’evoluzione epidemiologica da Covid-19 in alcune Regioni del Nord Italia”, considerato “che alcuni cittadini noceresi sono rientrati dalle zone di focolaio sul territorio di questo Comune”, e ritenuto pertanto di “dover garantire la pubblica incolumita’ a favore della popolazione” del territorio”. Il sindaco di Fuscaldo, Gianfranco Ramundo, ha spiegato: “ho sempre evitato di arrivare alla chiusura delle scuole, ma di fronte alla salute e in attesa di precise comunicazioni, non possiamo non mettere in moto adeguate azioni di prevenzione”. Nella giornata di oggi anche il sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo, aveva sollecitato una riflessione per un provvedimento analogo in ambito regionale. Il sindaco di Grotteria Vincenzo Loiero chiude per due sospetti casi di corona virus la scuola primaria di Marcinà, trasferita all’oratorio di Pirgo da qualche mese per lavori di ristrutturazione. Le cause che hanno portato il primo cittadino ad emettere l’ordinanza di chiusura deriva da possibili casi di coronavirus di due maestre che provenivano dalle zone rosse e che erano state in ospedali in cui erano state ricoverate persone affette da coronavirus. Le insegnanti saranno sottoposte ad tampone per capire se si tratta effettivamente di coronavirus. La scuola di Pirgo rimarrà chiusa per una settimana in attesa dei risultati del tampone.

Ecco l’elenco delle scuole chiuse a partire da domani, aggiornato in tempo reale:

  • Nocera Terinese(Catanzaro)
  • Belvedere Marittimo (Cosenza)
  • Fuscaldo (Cosenza)
  • Grotteria (Reggio Calabria)