CalabriaInforma

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Si è conclusa lietamente la tanto attesa festa patronale di Bovalino. Cerimonia che ha richiamato molta gente a rivivere la vita di San Francesco di Paola, un religioso italiano proclamato santo dal Papa Leone X il 1° maggio 1519. Ricorrenza questa importante per il suo 500° centenario della sua canonizzazione. La vita piena di prodigi del santo patrono ha in qualche modo colpito per novità la giornata della festa con momenti di solennità religiosa e civile. Il paese in festa ha accolto con gioia il rinnovato cammino del santo patrono. Un cammino fatto di colorati tappeti d’infiorata, opera realizzata da associazioni, comitati e singoli cittadini, per il passaggio della processione. Il tempo per fortuna ha lasciato che si svolgesse a pieno la cerimonia a mare dove le tante persone accorse hanno potuto godere lo spettacolo riversandosi sulla spiaggia. Non sono mancati i rituali momenti di vita di festa paesana. Un boom di bancarelle collocate sul lungomare ha aperto le porte a quell’atmosfera unica della festa. A far da cornice alla serata i buoni profumi e i gustosi sapori provenienti dalla invidiabile cucina calabrese. Eccezionale scenografia dinamica in piazza. Tanti i trattenimenti e le attrazioni in questi giorni di festa nelle diverse zone del centro storico e del lungomare che hanno evidenziato caratteristiche proprie della festività. Ad allietare la serata, in piazza Camillo Costanzo, la musica coinvolgente di Mimmo Cavallaro e del nostro concittadino Paolo Sofia, con uno spettacolo a ritmo di armonie del Sud, per una piazza colma di gente.
Il gran finale tanto atteso è stato quello dei fuochi pirotecnici che da sempre attira una grande moltitudine di persone. L’ esplosione di luci e di colori disegnate in cielo rimane l’attrattiva più bella per grandi e piccini.

67838360 336751510538132 8106683095400316928 n

Nella foto: processione del santo patrono di Bovalino, San Francesco di Paola.